Ventilatore o condizionatore? La scelta migliore che puoi fare

La scelta migliore per rinfrescare la tua casa è solo questa: ecco cosa scegliere tra condizionatore o ventilatore. Scopriamo subito la verità.

In queste giornate di caldo torrido in molti cercano di rinfrescarsi accendendo il condizionatore o il ventilatore. Tu quale utilizzi? Probabilmente non ci hai mai pensato, eppure per dormire bene e risparmiare energia ti conviene usare solo questo. Scopriamo insieme i motivi e cosa scegliere.

Condizionatore o ventilatore
Cosa scegliere tra condizionatore e ventilatore? Ecco la verità – Topday.it

In Italia le temperature sono ogni giorno più alte, pensate che in alcune regioni si sono toccati addirittura i 43 gradi. Per molte persone pensare di vivere senza il condizionatore o un ventilatore è praticamente impossibile. Tu cosa usi per rinfrescarti in queste notti bollenti? In realtà ci sono alcuni dettagli da non sottovalutare quando bisogna prendere una decisione tra condizionatore o ventilatore.

Per chi è ancora indeciso e non sa cosa comprare farebbe bene a seguire i nostri consigli. Allora non ti resta che scoprire tutti i pro e i contro di questi due dispositivi di climatizzazione. Analizzeremo nel dettaglio qual è la decisione migliore sia in termini di risparmio energetico che di benessere in generale. Non ti resta che scoprire con noi la verità. Vediamo nel dettaglio cosa scegliere tra condizionatore o ventilatore.

Condizionatore o ventilatore? Ecco è la scelta giusta da fare

Il primo aspetto da prendere in considerazione nella scelta tra condizionatore e ventilatore riguarda soprattutto il consumo energetico. Proprio questo aspetto è estremamente importante e può dipendere da vari fattori, ad esempio dalla potenza del dispositivo, ma anche dalla durata dell’utilizzo durante la giornata e infine il costo dell’elettricità. In linea generale, dovete sapere che il ventilatore consuma molto meno del condizionatore.

Condizionatore o ventilatore
Condizionatore o ventilatore: è questa la scelta giusta – Topday.it

Infatti, il consumo energetico medio di un ventilatore si aggira tra i 50 e i 100 watt all’ora. Mentre quello di un condizionatore può arrivare a consumare tra 300 watt e un kilowatt all’ora. Questo dipende sempre dalla scelta del modello che si fa, perché esistono alcuni condizionatori in classe energetica A++ che consumano davvero pochissimo. Ma non è tutto, anche il modo in cui si utilizza è importante e ci permette di diminuire i costi in bolletta.

Un secondo aspetto da non sottovalutare è il reale raffreddamento del dispositivo, questo infatti deve garantire un comfort ottimale in tutti gli ambienti. In questo caso dobbiamo ammettere che il condizionatore è la scelta migliore, infatti in pochi minuti è in grado di raffreddare la stanza che ci interessa. Lo stesso discorso vale per una questione di salute, purtroppo il condizionatore se usato nella maniera sbagliata rischia di fare danni sia alla salute che all’ambiente.

In conclusione qual è la scelta migliore da fare? In generale, possiamo dire che il ventilatore è sicuramente più economico ed ecologico, ma meno efficace nel raffreddamento. Così come il condizionatore è la scelta perfetta per chi vuole raffreddare gli ambienti, ma decisamente più costoso e inquinante.

Impostazioni privacy