Tumore, il flagello contemporaneo: presto potrebbe arrivare un vaccino

I tumori hanno sempre rappresentato un pericolo per l’essere umano; ora, potrebbe arrivare la soluzione reale a tali patologie.

Negli ultimi decenni, gran parte della comunità scientifica si è concentrata su un unico obiettivo: la lotta contro le patologie tumorali. Ci troviamo di fronte a patologie molto pericolose, attualmente impossibili da curare nella maggior parte dei casi. Per questo motivo, medici e scienziati hanno sempre sognato di trovare un metodo per combattere la diffusione delle cellule malate all’interno dell’organismo umano. Sicuramente, la chemioterapia ha raggiunto incredibili risultati, tuttavia si tratta ancora di tempistiche: la diagnosi deve essere confermata prima che le cellule si diffondano inevitabilmente nel corpo.

Tumori, ottime notizie dalla comunità scientifica
Tumori, ottime notizie dalla comunità scientifica

A questo proposito, entra in gioco la pandemia di coronavirus – fattore che ha contribuito notevolmente al progresso tecnologico. Medici e scienziati hanno dovuto creare in breve tempo un vaccino in grado di combattere la malattia e pertanto hanno sperimentato per la prima volta nella storia le iniezioni di mRNA. Successivamente, sono stati analizzati gli effetti di tale metodo sul corpo umano. A quanto pare, la pandemia – nata come una tragedia – ha fornito l’input giusto per combattere qualcosa di ancora più grande: le patologie tumorali. Vediamo insieme tutti i dettagli.

Tumori: arriva il vaccino studiato per le patologie gravi

Ciò che da tempo rappresenta un sogno nel cassetto, potrebbe concretizzarsi nel prossimo decennio. La coppia di studiosi che ha ideato la formula del vaccino per il coronavirus, sembra che stia sperimentando un nuovo metodo per combattere le patologie tumorali. I coniugi Ugur Sahin e Ozlem Tureci hanno dichiarato di aver tentato di sfruttare il vaccino mRNA per combattere la diffusione delle cellule tumorali nell’organismo del paziente. La formula del vaccino per i tumori potrebbe essere pronta entro il prossimo decennio.

Tumori, nel prossimo decennio dovrebbe arrivare il vaccino (AIRC)
Tumori, nel prossimo decennio dovrebbe arrivare il vaccino (AIRC)

“Quello che abbiamo sviluppato nel corso di decenni” – ha dichiarato Tureci – “è stato il vento in poppa per lo sviluppo del vaccino COVID-19 […] Abbiamo imparato come creare vaccini migliori e più veloci. Abbiamo imparato come il sistema immunitario reagisce all’mRNA”. Questo quando affermato dalla dottoressa, il quale si dice fiduciosa nella lotta contro le terribili patologie tumorali.