Papa: ecco come scrivergli una lettera e quali modalità seguire

Papa, ecco come scrivergli una lettera e quali modalità seguire: comunicare col pontefice può essere più facile di quanto sembri.

In prossimità delle festività natalizie, si può essere maggiormente invogliati a scrivere al Santo Padre; visto il suo ruolo e la sua figura però, a primo impatto comunicare col Papa ci può sembrare quasi impossibile.

papa come scrivergli
(foto: Mediaset Infinity).

In realtà, scrivergli e inviargli una lettera è più facile di quanto si possa pensare; ecco come fare e le modalità da seguire nel caso vogliate comunicare un vostro pensiero a Papa Francesco.

Papa, ecco come scrivergli una lettera e quali modalità seguire: tutti i dettagli

In tutto il mondo, sono milioni e milioni i fedeli che trovano conforto, sostegno e coraggio nelle parole del Papa; per questo, in tanti desidererebbero mettersi in contatto col pontefice, che sia per chiedergli consigli oppure magari per affidare al Santo Padre preghiere e preoccupazioni.

Scrive a Papa Francesco, al momento, non è poi così difficile: tutto quello che c’è da fare è inviare una lettera indirizzata a Sua Santità Francesco, verso l’indirizzo (come sottolinea anche il sito donnaglamour.it) Casa Santa Marta, 00120 Città del Vaticano. In questo modo sarà possibile inviare il proprio scritto al Papa; la carta è l’unico mezzo visto che, almeno per ora, non c’è un indirizzo e-mail.

Vista la grande quantità di missive ricevute giorno dopo giorno, il Papa non si occupa in prima persona di guardare la corrispondenza; che si tratti di regali o di una lettera, tutto giungerà all’Ufficio Corrispondenza di Papa Francesco, di cui è a capo mons. Giuliano Gallorini.

papa come scrivergli
Scrivere al Papa è abbastanza facile (foto: Mediaset Infinity).

Mons. Gallorini è aiutato da due signore laiche e da Suor Anna; tutto il team insieme (composto comunque solamente da quattro persone) gestisce le missive provenienti da tutto il mondo e, dopo averne letto il contenuto, risponde (nella lingua richiesta) proprio come avrebbe fatto il Santo Padre.

Solamente le questioni più urgenti e delicate vengono sottoposte al Papa in persona, che comunque è sempre a stretto contatto con l’Ufficio Corrispondenza e, attraverso il lavoro dei suoi collaboratori, sempre vicino ai suoi fedeli.