Padelle perfettamente pulite? Arriva il segreto degli chef

Ecco un modo semplice e veloce, a costo 0, per far risplendere le padelle che hai in cucina. Andiamo a scoprire come fare.

Per cucinare ci vuole molta passione e molta fantasia: sul web si possono trovare tantissime ricette tutte diverse tra di loro che danno modo di far vedere la tua vena culinaria. Ma si sa, cucinare significa anche sporcare le pentole, dalle quali alcune volte è difficile togliere lo sporco.

padelle sporche come fare
Ecco un modo semplice e veloce per pulire le padelle dall’unto – Topday.it

Spesso alcuni trovano sfiancante e pesante cucinare, mentre per altri è un piacevole passatempo, un modo per evadere per un po’ dalla realtà. Quello che trovano tutti quanti sfiancante, però, è pulire le pentole che si sono sporcate, che alcune volte si incrostano anche molto facilmente. L’unto è spesso difficile da mandare via, quindi si perde molto tempo, soldi e soprattutto energia. In questo articolo ti andremo a spiegare in ogni caso come procedere a pulire le pentole in modo semplice e veloce.

In realtà è un trucco che si utilizza molto spesso in cucina, anche se tutti non ne sono ancora a conoscenza. E soprattutto si tratta di un’opera di riciclo. In che senso? Per scoprirlo basterà continuare a leggere questo articolo.

Come pulire le pentole piene di unto

Come abbiamo detto in precedenza, quando si cucina spesso si utilizzano pentole dalle quali è difficile poi togliere tutto l’unto o lo sporco in generale. Con questo metodo, del tutto naturale, ecologico ed anche economico (che di questo periodo è sempre molto utile) riuscirai a rendere perfettamente pulite le vostre padelle o pentole. Spesso e volentieri, per pranzo o per cena si cucina la pasta. Lo facciamo tutti nel modo più classico, ovvero mettiamo a far bollire prima la pentola con dell’acqua dentro e solo quando bolle, buttiamo giù il sale e la pasta.

padelle pulite metodo veloce ed economico
Questo metodo è veloce, pulito ed economico – Topday.it

Si fa cuocere il tutto e si aspettano i minuti della cottura e poi si scola la pasta. Oggi ti diremo che quell’acqua non la devi buttare, ma tenere da parte. Servirà infatti per pulire le pentole piene di unto: basterà metterne dentro un po’ e passare una semplice spugna.

In questo modo non si sprecherà l’acqua della cottura della pasta (che tra l’altro è anche ottima per annaffiare le piante, per esempio) e si andrà a risparmiare, tempo, energia e soprattutto denaro.

Ora la prossima volta che cucinerai la pasta, cerca di ricordati questo metodo e non buttare più la sua acqua di cottura. Anche il pianeta ti ringrazierà!

Impostazioni privacy