Oggi tanti rinunciano alle ferie e guadagnano una montagna di soldi in più

Godersi un po’ di ferie dopo che si è lavorato tanto è veramente qualche cosa di necessario.

Infatti se non ci si ferma un po’ a riposare le conseguenze per la salute potrebbero essere veramente gravi.

Pixabay

Un lavoratore che lavorasse sempre senza sosta sicuramente si farebbe del male.

I soldi al posto delle ferie

Ma in questo periodo purtroppo la situazione economica delle famiglie è gravissima e così tanti Italiani si chiedono se è possibile rinunciare alle ferie per poter lavorare di più e quindi per poter guadagnare delle cifre extra.

Pixabay

Come sappiamo con l’arrivo dell’altissima inflazione e con il temuto arrivo della recessione le famiglie hanno sempre più paura. Il problema è che in Italia non esiste il salario minimo e non esiste nemmeno il tempo atteso reddito di base universale. Quindi è normale che le famiglie abbiano paura per il futuro. In teoria in Italia non è possibile farsi pagare per non andare in ferie. Ma questa regola ha comunque sia delle deroghe. Infatti nel diritto italiano teoricamente un lavoratore non può rinunciare alle ferie per poter guadagnare di più. Lo spirito di questa legge è proprio quello di evitare che il lavoratore sia sottoposto ad uno stress insostenibile proprio dalle pressioni economiche oppure anche dalle pressioni del datore di lavoro.

Vediamo quando è possibile

Tuttavia esistono dei casi nei quali effettivamente il lavoratore può chiedere i soldi al posto delle ferie. Uno di questi casi è quello della interruzione del rapporto di lavoro. Infatti il lavoratore che non abbia potuto fruire delle ferie perché il suo rapporto di lavoro è terminato prima di questo periodo può ricevere i soldi al posto delle ferie. In questo caso si parla di indennità sostitutiva. Questo è sicuramente un caso in cui si può avere l’indennità sostitutiva al posto delle ferie. Dunque la cosa importante è che se c’è una interruzione del rapporto di lavoro per cause imprevedibili c’è la possibilità di farsi pagare per le ferie non godute.

Ecco il senso di questa eccezione

Infatti in questo caso il dipendente non ha potuto programmare le sue ferie perché non aveva idea che il rapporto di lavoro si sarebbe interrotto. Dunque se c’è un’interruzione del rapporto di lavoro, ma improvvisa e che quindi il dipendente non ha potuto tenere in considerazione ecco che può scattare il trattamento sostitutivo al posto delle ferie non godute. Tra l’altro tutta una serie di recenti sentenze sono andate proprio in questo senso e dunque anche queste sentenze sono andate proprio a confermare ciò.