Cani: sai che capiscono se sei malato dal tuo odore? Lo studio

Tra i tanti “poteri” dei cani c’è anche quello di saper riconoscere le malattie dei loro padroni? Ma come fanno?

Avere un amico a quattro zampe dentro casa ti riempie la vita: certo è un grande impegno, in quanto devono uscire almeno 3 volte per fare i bisogni, ma quello che ti danno i cani è davvero unico e inspiegabile.

cani fiuto eccezionale
Il fiuto dei cani è davvero eccezionale – Topday.it

Con loro si ha la sicurezza di avere un amico fedele per sempre, quello che chiedono in cambio è solo di essere amati e trattati bene. Loro sanno come amare e come farsi volere bene. Hanno anche un grandissimo olfatto, grazie al quale sanno riconoscere gli ambienti e circostanti. Il loro fiuto è davvero infallibile. Ma in realtà non serve solo a questo. Secondo uno studio, infatti, si è dimostrato che i cani sono in grado di riconoscere le malattie dei loro cari semplicemente con l’odore.

Questi animali percepiscono il mondo in modo diverso dagli esseri umani. Sicuramente sono ottimi osservatori, ma è anche e soprattutto grazie all’odorato se riescono a cogliere quei piccoli particolari che agli umani possono sfuggire.

I cani sanno percepire lo stato di salute dei loro padroni

Non tutti sanno che i nostri amici a quattro zampe riescono a identificare e discriminare gli odori con una capacità di 100.000 volte superiore a quella umana. Bisogna ringraziare questa loro capacità che ha incuriosito molto un gruppo di ricercatori svedesi del Karolinska Institutet. È stato fatto uno studio e questi studiosi sono giunti allo scopo che i cani sono in grado di capire quando un loro padrone non sta bene.

cani fiuto malattie
Con il loro fiuto, i cani possono scoprire alcune malattie – Topday.it

Lo scopo originario dei ricercatori era quello di riuscire ad ottenere un sistema per diagnosticare in modo precoce lo sviluppo del cancro. Quello che pensano in realtà era che un cane avrebbe potuto riconoscere la presenza di cellule malate, annusando l’urina dei vari soggetti.

Ma l’esito di questi esperimenti ha dato in realtà è stato differente da quello che ci si aspettava. Infatti, i cani riescono a percepire moltissimi disturbi diversi, come il diabete, l’epilessia o la narcolessia.

Sembrerebbe, inoltre, che siano stati anche in grado di capire quando stava per arrivare l’emicrania, addirittura con qualche ora di anticipo. Per gli esseri umani, invece, le sostanze che rivelano la presenza di simili disturbi sono assolutamente inodori.

Mentre per i cani è ben diverso e questi animali riescono a percepirle e distinguerle, anche prima della loro comparsa in alcuni casi. I nostri corpi, infatti, assumono un odore diverso a seconda della malattia.

Impostazioni privacy