Spesa: questi alimenti continuano ad aumentare e non diminuiranno facilmente anche se di prima necessità

Hai notato che i prezzi di questi prodotti al supermercato continuano ad aumentare? Da non credere, purtroppo non diminuiranno facilmente anche se sono di prima necessità. Scopriamo nel dettaglio quali sono.

In un periodo di crisi come questo, fare la spesa è diventata un’attività piuttosto dispendiosa. Purtroppo, le cose non sembrano nemmeno migliorare, sopratutto per alcuni prodotti che hanno raggiunto delle cifre folli. Siete curiosi di scoprire quali sono? Vediamoli insieme.

Spesa prodotti prezzi shock
Attenzione a questi prodotti, hanno raggiunto un prezzo folle da moltissime settimane

Con i vari aumenti dei prezzi ad essere colpito maggiormente è sopratutto il settore alimentare. Purtroppo, stando a quanto è emerso da un recente studio, la cifra di alcuni prodotti di prima necessità è destinata non scendere.

La ricerca è stata svolta da Unioncamere che ha analizzato l’andamento dei prezzi alla produzione e all’ingrosso, ma anche l’inflazione dei prezzi al consumo. Da quanto è emerso si prospetta una crescita dei prezzi pagati dalle Centrali di Acquisto della GDO all’industria alimentare del +2,2% nel bimestre ottobre-novembre.

Questo porterà i prezzi di alcuni prodotti ad un livello atteso pari al +16,6%. Ma andiamo a scoprire quali sono quelli più colpiti dall’inflazione.

Spesa: ecco gli alimenti che hanno raggiunto delle cifre folli

Purtroppo, la crisi attuale ha portato ad una significativa inflazione e ad un aumento dei prezzi sui materiali di prima necessità. Tra le conseguenze più gravi troviamo alcuni alimenti che hanno raggiunto delle cifre folli. Probabilmente, vi sarete già accorti che nella maggior parte dei super mercati fare la spesa è diventato molto costoso.

Ma quali sono i prodotti che hanno subito il rincaro più alto? Al primo posto troviamo l‘olio extravergine di oliva (+8,2%), poi il tonno all’olio di oliva (+7,6%), la birra nazionale (+7,3%) e infine la carne in scatola (+6,7%).

Questi sono gli alimenti i cui costi di produzione hanno avuto una vera e propria impennata.

Spesa prodotti prezzi shock
Spesa: questi prodotti hanno raggiunto delle cifre stellari, ecco quali sono

Purtroppo, i dati degli ultimi mesi non fanno ben sperare, anzi è evidente come i prezzi continuino ad aumentare. Per quanto riguarda glia aumenti su base annua, l’incremento è del +15,3% i rialzi maggiori riguarderanno:

  • farina di grano tenero (+37,0%)
  • tonno all’olio di oliva (+31,9%),
  • pasta di semola (+29,1%)
  • oli e grassi per burro (+22,7%)
  • olio extravergine di oliva (+19,8%)

Ma non solo, ora anche i costi di alcuni formaggi e latticini sono a rischio e tenderanno ad aumentare nei prossimi giorni:

  • +19,8% per la mozzarella di latte vaccino
  • +21,2% per lo stracchino e i formaggi molli
  • +16,3% per il Gorgonzola
  • +17,4% per il Provolone

Voi cosa ne pensate?