Piano ad induzione o a gas? Ecco cosa è meglio scegliere per risparmiare

Tra i due potrebbe esserci indecisione. Ecco, quindi, cosa è meglio scegliere tra piano ad induzione o a gas

In questi anni di transizione energetica, dove anche a livello domestico esistono sempre più alternative ai classici elettrodomestici e servizi, è sempre difficile sapersi orientare.

(Piano a induzione o a gas)

Particolare attenzione andrebbe rivolta al piano cottura, dove negli ultimi anni si sta affermando tantissimo l’elettrico. In questo articolo, quindi, vogliamo mostrarti cosa è meglio scegliere tra piano ad induzione o a gas.

Ecco cosa scegliere tra piano ad induzione o a gas

Negli ultimi anni il piano ad induzione sta vedendo un sempre maggior utilizzo nelle cucine degli italiani (e non solo). Si tratta di un’ottima alternativa a quello classico, alimentato dal metano o dalla bombola, ma non sempre si hanno le informazioni giuste per decidere.

Il piano ad induzione sfrutta l’energia elettromagnetica per poter scaldare la pentola (che deve essere compatibile) e realizzare una cottura vera e propria. Esistono numerosi vantaggi nell’utilizzo di questo dispositivo, ma anche alcuni svantaggi. Ecco, quindi, cosa scegliere tra piano ad induzione o a gas, prendendo in considerazione ciò che serve per utilizzare la scelta elettrica.

Pentole adatte

Se scegli di sostituire il classico pano cottura a gas con quello a induzione è necessario sapere che, probabilmente, dovrai acquistare anche delle pentole compatibili con questa cucina. Dunque, sarà necessario che le pentole siano realizzate in materiale ferrose, come l’acciaio inox, quello smaltato e la ghisa. Non ci sarà quindi spazio per pentole di vetro, ceramica, terracotta, rame o alluminio;

Praticità

(Piano a induzione o a gas)

Il piano a induzione è costituito da un unico pannello in vetroceramica liscio, al contrario di quello a gas, in cui vi sono fornelli, griglie e manopole. Questo permetterà di pulirlo molto più facilmente e velocemente, risparmiando tempo e denaro;

Sicurezza

Un altro dei vantaggi di avere una cucina ad induzione è quella di possedere un piano cottura più sicuro. Questo, infatti, non genererà calore in quanto il piano di vetroceramica resterà fredda. Meno rischi quindi di scottarsi o di bruciare oggetti che entrano a contatto con il piano;

Costo elevato

Il più grande svantaggio di un piano a cottura ad induzione è certamente il suo costo. Il costo di un piano cottura a induzione di fascia media può arrivare a 500€, mentre uno di fascia più elevata si può aggirare dai 1.200 ai 1.300€.