Incidente stradale? | Così calcoli quanto ti spetta come risarcimento

Sei rimasto coinvolto in un incidente stradale? Non preoccuparti, ecco tutte le informazioni che ti servono per calcolare il risarcimento. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

In caso di incidente stradale sei sicuro di sapere come muoverti? Probabilmente la risposta è no, infatti le cose da tenere a mente sono molte. Ma non disperare, ecco la guida che ti aiuterà a richiedere in modo corretto il risarcimento.

Incidente stradale
Ecco come calcolare il risarcimento in caso di Incidente stradale Topday

Rimanere coinvolti in un incidente stradale non è mai piacevole, per fortuna, nella maggior parte dei casi sono pochi i casi gravi alle persone. Allo stesso tempo, ogni giorno si verificano sulle nostre strade danneggiando sopratutto i veicoli ed altri oggetti. Certo è che può anche succedere di rimanere feriti con lesioni di vario grado, ma come bisogna comportarsi in questo modo? La prima cosa da sapere è che ad intervenire è quasi sempre l’assicurazione, ma i criteri per ottenere il risarcimento possono essere di diverso tipo. Per questo motivo è necessario conoscere quali sono i calcoli precisi per poter beneficiare del giusto importo.

L’articolo 2043 del codice civile non sbaglia mai, infatti dice che chi causa un danno ingiusto ad un terzo è obbligato a risarcirlo. In linea generale questa norma vale in tutti i campi e deve essere applicata sia nei rapporti tra privati ma anche in quelli tra privati e Pubbliche Amministrazioni. Ma quando avviene un danno anche minino, c’è la possibilità di non risarcire di tasca propria gli ingenti se si è stipulata un’assicurazione. In alcuni casi è proprio la legge a pretendere che l’assicurazione venga stipulare obbligatoriamente per volgere una certa attività. Come ad esempio l’assicurazione obbligatoria per gli infortuni sul lavoro dei dipendenti da stipulare presso l’INAIL e l’RCA. Oggi concentrammo la nostra attenzione proprio su quest’ultima. Ma andiamo a scoprire insieme tutti i dettagli.

Ecco i calcoli da eseguire in caso di incidente stradale: solo in questo modo il risarcimento è assicurato

Come dicevamo, in alcuni casi esistono delle assicurazioni obbligatorie imposte dalle legge, una delle più famose è sicuramente l’RCA. Non è un caso, che il Codice della Strada preveda che gli unici veicoli che possano circolare sulla strada pubblica sono esclusivamente quelli muniti di assicurazione contro i danni civili. In questo modo, in caso di incidente stradale, chi è stato danneggiato sarà sicuro di poter essere risarcito dal danneggiante. Ma sapete come funziona il calcolo per quantificare il danno di un incidente stradale? A spiegare tutti i dettagli è stato Tribunale di Milano in una recente sentenza 7670 del 2022.

Incidente stradale
Incidente stradale: ecco il calcolo da fare per ottenere il risarcimento Topday

La prima cosa da sapere è che se durante l’incidente a subire un danno sono stati anche altri veicoli, a risarcire l’equivalente monetario per riparare l’auto dovrà essere il responsabile dell’incidente. Oppure potrà procedere lui stesso ad eventuali riparazioni, altri sono i casi in cui il danno è stato fatto fisicamente alle persone. In questo caso è necessario distinguere le tipologie di danno: infatti c’è quello biologico, quello alla salute della persona, quello morale e anche da sofferenza psicologica per l’incidente. Il tribunale ha confermato che il calcolo deve essere indicato in base agli articoli 138 e 139 del Codice della Assicurazioni.