Grey’s Anatomy 19: il nuovo arrivo era veramente necessario?

Grey’s Anatomy 19: in arrivo un personaggio nuovo, che è in qualche modo legato al passato. Cerchiamo di capire di si tratta.

Grey’s Anatomy è senza dubbio uno dei telefilm più amati di sempre. Come ogni anno si cerca sempre di puntare su nuovi volti. Ed in particolar modo uno di questa 19° stagione ha colto tutti di sorpresa.

Mentre alcuni trovano questa scelta piuttosto azzardata, altri invece trovano questo nuovo personaggio perfetto.

Grey’s Anatomy 19: in arrivo un personaggio legato al passato
Grey’s Anatomy 19: in arrivo un personaggio legato al passato (Fonti Web)

Grey’s Anatomy è tornato in Italia con le nuove puntate che andranno in onda su Dinesy+. Molte le novità quest’anno, come molti anche i ritorni.

Ma c’è una novità assoluta: Meredith Grey – interpretata ormai da anni da Ellen Pompeo – sarà presente solo in 8 episodi. Sarà in ogni caso sempre lei la voce narrante delle puntate e sarà presente anche al finale di stagione.

Grey’s Anatomy 19: in arrivo un personaggio legato al passato

Come abbiamo accennato prima, ci sono anche nuovi personaggi al centro della storia, ma uno in particolare ha molto colpito tutti quanti.

I fan hanno capito subito chi fosse nel momento in cui ha partecipato ad un intervento, in cui ha pronunciato una frase “È un bel giorno per salvare vite”, ed ovviamente tutti noi lo abbiamo associato a Derek Shepherd.

Infatti, uno dei nuovi tirocinanti non è altro che il nipote del neurochirurgo. Subito l’immagine si sposta inevitabilmente verso Meredith ed Amelia, sorella di Derek, che commentano che era il nipote preferito di neurochirurgo.

Ma ora ci si chiede? Serviva davvero inserire un personaggio legato in questo modo al passato? Per alcuni fan, forse è troppo: nessuno potrà mai sostituire il dottor Stranamore, ma non è neanche quello l’intento degli autori.

Grey’s Anatomy 19: in arrivo un personaggio legato al passato
Lucas Adams è il nipote di Derek Shepherd (Fonti Web)

Per altri, invece, è come un ritorno alle origini: ritrovare quella spensieratezza che forse nelle ultime serie era mancata – ad esempio nella 17° stagione l’argomento principale è stato il Covid-19 – e che in realtà serve ancora.

Ancora è presto per parlare di una fine di Grey’s Anatomy, ma se i nuovi specializzandi riusciranno ad entrare nel cuore dei fan, molto probabilmente la parola fine è ancora lontana.

Bisognerà vedere anche come gli autori hanno deciso di coprire l’assenza della protagonista. E voi cosa ne pensate del nuovo arrivato? Vi piace oppure no?