Cibo scaduto: posso mangiarlo ugualmente oppure no? Ecco la risposta

Capita che ci dimentichiamo qualcosa in frigorifero, e non solamente, e la data di scadenza passi. Possiamo però consumarlo ugualmente? Scopriamolo!

Quante volte magari perché un prodotto è in offerta oppure ci piace particolarmente ne compriamo una confezione in più e poi resta inutilizzata? Confessiamolo è successo a tutti almeno una volta. Ma questo alimento è veramente da buttare o dato che viene indicato che è da consumare preferibilmente entro quella data possiamo mangiarlo ugualmente?

scadenza attenzione ai prodotti
Cibo scaduto: posso mangiarlo ugualmente oppure no? Ecco la risposta-Topday.it

Noi oggi cercheremo di fare chiarezza su questo argomento molto particolare. Sei pronto a prendere appunti e non buttare, magari, tutto e subito? Continua a scorrere il nostro articolo per entrare nel dettaglio.

Cibo scaduto: posso mangiarlo oppure è molto meglio di no?

A chi non capita di entrare al supermercato per comprare due cose ed uscire con il carrello strapieno? Magari ci lasciamo tentare dalle varie offerte ma poi non utilizziamo tutto subito. Molto spesso alcuni prodotti hanno anche una scadenza breve e non la controlliamo prima di comprarlo!

Sappiamo bene che i prodotti non hanno una vita illimitata. Ma cosa vuol dire veramente ” consumare preferibilmente entro” o “data di scadenza”?  Come prima cosa diciamo che c’è un regolamento dal 2011 che indica cosa ci deve essere sull’etichetta, ovvero il termine minimo di conservazione.

leggiamo bene le scadenze
Impariamo a leggere le scadenze prima di comprare i prodotti-Topday.it

In questo periodo il prodotto che andremo a mangiare avrà tutte le caratteristiche organoletticche migliori. Se leggiamo “data di scadenza” vuol dire che dopo quel tempo potrebbe diventare pericoloso per la nostra salute. Un esempio? I prodotti freschi come uova, latte o carne.

Su altri prodotti troviamo consumare “preferibilmente entro “e solamente l’indicazione di mese e anno. Questo vuol dire che anche dopo quella data non è danno ma perde parte delle sue caratteristiche o dei valori nutrizionali. E’ importantissimo, però che gli alimenti siano conservati nel modo corretto.

Ricordiamoci che gli alimenti si dividono in tre categorie:

  • cibi stabili, esempio pasta, legumi, caffè e si tengono a temperatura ambiente
  • cibi peribili come latticini, frutta e verdura. Loro hanno bisogno di essere conservati in frigorifero.
  • cibi semi peribili come i formaggi o i salumi. Questi alimenti hanno subito dei processi ma vanno ugualmente conservati in frigorifero e consumati entro breve.

Quindi, alcuni alimenti che indicano ” consumare preferibilmente entro” possiamo mangiarli anche dopo l’importante che non abbiamo alterazioni alla vista o all’odore. Cerchiamo poi di non acquistare in maniera eccessiva i prodotti quando andiamo a fare la spesa.

Ci sono poi prodotti come lo zucchero o la frutta e la verdura che non hanno scadenza ma ricordiamo che se vediamo segni di deterioramento è il momento di gettarli. E tu eri a conoscenza di tutte queste informazioni per gli alimenti?

Impostazioni privacy