Cibi fermentati: ma fanno veramente bene se li mangiamo?

Sono in molti a chiederselo. Ma fanno veramente bene i cibi fermentati se li mangiamo? Ecco la risposta

Quante volte ci hanno detto che mangiare uno yogurt può aiutarci immediatamente a risolvere i nostri problemi di stomaco o intestino.

(Cibi fermentati)

Sono in molti quindi a chiedersi se fanno veramente bene i cibi fermentati se li mangiamo. Ecco la risposta a questa domanda.

Fanno veramente bene i cibi fermentati?

Secondo le ricerche, consumare i cibi fermentati fa bene. Tra questi troviamo certamente alimenti come formaggi e verdure fermentate, kefir, yogurt, ecc. Grazie a questi prodotti si potrà ottenere un miglioramento della diversità microbiotica dell’intestino.

A certificarlo è uno studio condotto dai ricercatori dell’Università della California: “Questa è una scoperta sorprendente – ha affermato Justin Sonnenburg. Professore di microbiologia e immunologia della Stanford University School of Medicine – Fornisce un esempio di come un semplice cambiamento nella dieta può rimodellare in modo riproducibile il microbiota”.

La ricerca ha coinvolto 36 volontari, divisi in due gruppi, i quali hanno cambiato la loro alimentazione per dieci settimane. Il primo regime alimentare consisteva in cibi fermentati, mentre il secondo includeva cibi con un alto contenuto di fibre. Gli studiosi hanno quindi voluto indagare sul ruolo degli alimenti ricchi di fibre nell’osservazione di benefici per la salute.

(Cibi fermentati)

I cibi maggiormente carichi di fibre sono stati associati a livelli minori di mortalità, oltre ad un miglior mantenimento del peso forma e di una diminuzione del rischio di diabete problemi cardiovascolari e cancro. Gli studiosi hanno poi studiato i campioni di sangue e feci raccolti prima che i volontari iniziassero la dieta, poi durante le 10 settimane di regime alimentare e, infine, in un periodo di 4 settimane successive alla dieta (in cui i volontari potevano tornare a mangiare ciò che volevano).

I risultati hanno suggerito che chi ha aumentato il consumo di cibi fermentati ha potuto registrare un cambiamento importante a livello della densità microbica dell’intestino. Chi, invece, ha seguito un’alimentazione ad alto consumo di fibre ha notato piccoli cambiamenti nel microbioma intestinale, ma un quantitativo maggiore di carboidrati nelle feci.

Dunque, le informazioni ottenute dai ricercatori suggeriscono che le diete con un alto contenuto di alimenti fermentati, oltre a cambiare lo stato del nostro intestino, modificano anche la salute del nostro sistema immunitario, con una buona diminuzione delle infiammazioni.