Alimenti: attenzione, questi non vanno scaldati più volte

Non tutti sanno che alcuni alimenti è meglio non scaldarli più di una volta: andiamo a scoprire insieme quali sono.

Tutti quanti nella nostra vita hanno riscaldato almeno una volta gli avanzi del giorno prima. È una pratica molto comune, anche perché in questo modo si evita di buttare il cibo che è avanzato.

alimenti riscaldati
Ecco perchè è meglio evitare di riscaldare più di una volta questi alimenti – Topday.it

Quello che forse non tutti sanno è alcuni alimenti andrebbero però scaldati solo una volta, altrimenti si potrebbero presentare dei fastidiosi inconvenienti. Ne esistono molti e se non si sta attenti, oltre a sentirsi male, potrebbero anche provocare dei malesseri generali che possono durare anche per molto tempo. Per questo motivo, quindi, in questo articolo troverai una lista di alimenti che è meglio evitare di riscaldare più di una volta. Ce ne sono diversi, in realtà: andiamo a vedere insieme quali sono gli alimenti che non possono essere scaldati non più di una volta.

Alimenti che non vanno scaldati più di una volta: ecco quali sono

Il primo della lista è il pollo, che è un alimento soggetto a contaminazione. Se si riscalda più volte, infatti, si potrebbero modificare la composizione proteica. Questo avrebbe come conseguenza la possibilità di causare dei problemi digestivi a coloro che lo mangiano.

Tra questi c’è anche il riso: questo alimento non ha particolari problemi se viene riscaldato, ma non deve avvenire più di una volta, altrimenti ci si potrebbe sentire male. È importante consumare il riso quando è ancora caldo, dato che una volta che la temperatura si abbassa i batteri al suo interno tendono a moltiplicarsi con estrema facilità.

riso riscaldato
Il riso riscaldato più di una volta può farti male – Topday.it

Bisogna stare attenti anche agli spinaci: questa verdura è ricca di nitrati ed è per questo motivo che non dovrebbero essere riscaldate dopo la cottura. Infatti, le temperature elevate possono causare la trasformazione dei nitrati in nitriti. E sono proprio queste sostanze ad essere pericolose, in quanto possono causare diarrea e vomito.

Un altro alimento a cui bisogna stare attenti sono i funghi, che quando vengono riscaldati perdono acqua e in questo modo riducono incredibilmente il loro contenuto di fibre e il loro sapore. Per questo motivo, dopo la loro cottura è sempre meglio mangiarli freddi, anche per evitare una proliferazione batterica.

In questa lista non potevano mancare le patate: riscaldare questo alimento è una pratica abbastanza comune, ma che in realtà non andrebbe fatta. Infatti, perdono il sapore stesso delle patate, che viene in qualche modo alterato. Ma non è finita qui: infatti se si riscaldano potrebbe presentarsi un accumulo di batteri. Questo rischio si amplifica ulteriormente se le patate sono state conservate precedentemente in frigorifero.

Impostazioni privacy