Sanremo 2023: Fiorello è un fiume in piena | Rivela tutto

I primi di febbraio Amadeus proporrà la sua quarta conduzione del Festival di Sanremo. La coppia Amadeus e Fiorello verrà confermata nuovamente? Il comico ha chiarito ogni dubbio sulla questione, vediamo insieme i dettagli.

In occasione del debutto del suo programma Viva Rai2, Rosario Fiorello ha rilasciato una serie di interviste, occasione in cui il comico ha potuto affrontare anche il discorso relativo al Festival di Sanremo 2023.

Fiorello, dichiarazioni inaspettate sul Festival di Sanremo 2023 (fonte: TPI) TopDay
Fiorello, dichiarazioni inaspettate sul Festival di Sanremo 2023 (fonte: TPI) TopDay

Fiorello ci sarà? Diversi telespettatori avrebbero richiesto la sua presenza sul palco del Teatro dell’Ariston, nutrendo qualche dubbio rispetto alla concomitanza di Sanremo con la messa in onda di Viva Rai2. Fiorello ha pertanto deciso di fugare ogni dubbio sulla questione, confermando di aver rinunciato definitivamente alla co-conduzione del programma musicale. Amadeus dovrà quindi cavarsela da solo, tecnicamente questo rappresenterà il primo Festival che non vede la collaborazione dei due volti iconici del panorama televisivo italiano. Diversi personaggi affiancheranno Amadeus, tra cui Chiara Ferragni e Gianni Morandi – ma Fiorello avrà altro a cui pensare. La sua presenza sarà per così dire indiretta, grazie all’intervento del Tik Toker Gabriele Vagnato: “Non posso fisicamente” – ha chiarito il comico – “io sono in diretta venerdì mattina e poi prendere un aereo, andare a Sanremo, poi ritornare domenica, nei giorni in cui dovrei preparare le puntata?” – insomma la logistica non depone a suo favore – “Ci sarà Gabriele Vagnato […] mi porterà in giro per Sanremo con dei collegamenti”.

Fiorello, debutto imminente di Viva Rai 2: le polemiche

Il debutto del programma condotto da Rosario Fiorello è sempre più vicino, tuttavia le tempistiche e la logistica relativa alla messa in onda ha suscitato diverse polemiche. In particolare, inizialmente la produzione pensava di realizzare il programma su La 7, sostituendo in tal modo la puntata consueta del Tg1. La redazione del telegiornale ha così pubblicato un comunicato di lamentela, per cui il programma è stato trasferito ufficialmente su Rai2, pendendo così il nome di Viva Rai2. In occasione delle recenti interviste, Fiorello ha chiarito il suo disappunto rispetto al comportamento della redazione del Tg1: “Si è chiusa una porta, si è aperto un portone” – ha esordito il conduttore – “Io capisco i giornalisti del Tg1, che difendono i propri spazi. Poi c’è modo e modo per farlo […] Penso che l’unica cosa non carina sia stato il comunicato, bastava una telefonata”. Insomma, tutto è bene quel che finisce bene per Fiorello, nonostante le critiche e i problemi amministrativi, il comico riuscirà a godersi la diretta del suo amato programma.

Polemiche rispetto ai Mondiali in Qatar, Fiorello chiarisce la sua posizione

Rosario Fiorello si occuperà di un programma Rai, come spiega quindi la critica alla rete pubblica rispetto all’investimento sui Mondiali in Qatar? Viviamo in una democrazia, pertanto il conduttore ha diritto ad esprimere il suo disappunto con rispetto e dovute argomentazioni. Per questo motivo, la sua opinione in proposito non ha scaturito conseguenze rispetto alla realizzazione del suo programma.

Rosario Fiorello e Amadeus (fonte: Il Giornale) TopDay
Rosario Fiorello e Amadeus (fonte: Il Giornale) TopDay

L’Amministratore Delegato Rai – Carlo Fuortes – ha chiarito la sua posizione: “Non è successo assolutamente nulla. Scherzava e lo faceva bene”. Fiorello infatti ha chiarito: “Non c’è astio, mai. […] ma capisco che quando le cose le scrivi e le leggi, senza filmato, allora il messaggio cambia”.

Impostazioni privacy