Rita dalla Chiesa: arrivano le accuse della conduttrice

Rita dalla Chiesa, arrivano le accuse della conduttrice e politica: ecco cosa ha detto al programma televisivo.

Figlia del generale e prefetetto Carlo Alberto dalla Chiesa, Rita è una nota conduttrice della nostra televisione; in molti la ricordano infatti alla guida di Forum, storico programma televisivo di Rete 4.

rita dalla chiesa accuse
(foto: Web).

In realtà però, la dalla Chiesa è anche una politica italiana e, in quest’ultima tornata elettorale, è stata eletta come deputata con Forza Italia nella circoscrizione Puglia; proprio in veste politica è stata ospite in tv ed ha fatto una forte accusa, ecco cosa ha detto.

Rita dalla Chiesa, arrivano le accuse: ecco cosa ha detto in tv

Ospite a Cartabianca, nota trasmissione politica condotta da Bianca Berlinguer, la neo-deputata di Forza Italia ha affrontato uno dei temi più discussi di questi ultimi anni e che continua ad essere centrale anche col nuovo governo Meloni: il Reddito di Cittadinanza.

In campagna elettorale e dalle prime dichiarazioni dopo la formazione del governo, il Centrodestra ha più volte parlato di modifiche a questo sussidio introdotto dal Movimento 5 Stelle nella precedente legislatura; ora, anche la dalla Chiesa ha parlato della misura, facendo diverse promesse.

“Garantirò un dignitoso sussidio a chi realmente non ha la possibilità di lavorare e, in alcuni casi, migliorandolo, si pensi agli invalidi. Per gli altri intendiamo attingere al fondo sociale europeo per avviare al lavoro chi può attraverso corsi di formazione retribuiti ha spiegato la deputata (come ricordato anche da ogmag.net) al programma Rai.

Inoltre, Rita dalla Chiesa ha anche parlato di tutte quelle persone che, in realtà, non dovrebbero beneficiare del sussidio ma che in realtà ricevono comunque i soldi da parte dello Stato.

“Ci sono molte persone che prendono il lavoro come una seconda possibilità oltre il Reddito di Cittadinanza. Ci sono stati arresti, perquisizioni in casa di chi percepiva il reddito e poi aveva un secondo lavoro in nero” spiega, rivelando come tutti vogliono che le persone vivano con dignità e che il reddito va mantenuto per le fasce bisognose, non per chi non ne ha bisogno ma lo pretende comunque.