Oreo: l’ammoniaca non è pericolosa | Lo studio

Recentemente, l’azienda produttrice dei biscotti Oreo è stata travolta dalle critiche, in seguito alla scoperta dell’utilizzo dell’ammoniaca nell’impasto dei biscotti. In realtà, non parliamo di una sostanza tossica: leggiamo insieme lo studio.

L’azienda olandese produttrice dei noti biscotti Oreo è stata accusata di utilizzare fave di cacao trattate con ammoniaca per la preparazione dei propri alimenti dolciari. Parliamo veramente di un ingrediente tossico?

Oreo, l'ammoniaca è davvero tossica per il nostro organismo?
Oreo, l’ammoniaca è davvero tossica per il nostro organismo? – TopDay

Negli ultimi giorni si è scatenato un vero e proprio polverone, in seguito alle accuse lanciate da un giornale locale ai danni della famosa azienda olandese. Le fave di cacao destinate alla produzione degli Oreo sarebbero trattate con ammoniaca per esaltarne il sapore e per conferirgli l’iconico colore marrone scuro. In seguito alla denuncia, moltissime persone si sono chieste se l’utilizzo dell’ammoniaca influenzasse la sicurezza rispetto al consumo del prodotto. In realtà, trovandoci in un qualsiasi supermercato, selezionando una qualsiasi busta di biscotti, potremmo riscontrare l’utilizzo del carbonato di ammonio. L’agente lievitante di cui parliamo, non è altro che la famosa ammoniaca – utilizzata anche nella preparazione degli Oreo. Parliamo dunque di un ingrediente tossico e potenzialmente pericoloso? Gli esperti hanno chiarito il dubbio, ponendo fine alle polemiche diffuse a macchia d’olio negli ultimi giorni.

Oreo, l’ammoniaca è davvero potenzialmente pericolosa?

Annik Verdege, responsabile della ditta che si occupa della produzione delle fave di cacao destinate alla Mondelez, ha chiarito che l’utilizzo dell’ammoniaca non influisce sulla sicurezza e sulla qualità del prodotto. Questo ingrediente infatti viene utilizzato in fase di alcalinizzazione, per esaltare il colore e il sapore del cioccolato; inoltre, durante il processo, il carbonato di ammonio evapora grazie alle alte temperature, di conseguenza nessuna traccia della polvere rimane nel cacao utilizzato per la preparazione degli Oreo.

L’azienda ha inoltre ricordato che il carbonato di ammonio sia un semplice additivo alimentare: “Il carbonato di ammonio è un additivo alimentare composto da minerali naturali (solfato di ammonio e carbonato di calcio)” – ha chiarito l’azienda – “che viene comunemente utilizzato sia per l’alcalinizzazione che come agente lievitante nei prodotti alimentati”. La società ha inoltre ribadito che parliamo di un ingrediente utilizzato da diverse aziende dolciarie e che può essere trovato al supermercato per la preparazione di pietanze fatte in casa. Sostanzialmente, la rivista locale che ha prodotto le accuse, ha causato stati di allarmismo sulla base di conoscenze infondate della sostanza e del prodotto dolciario.

L’ammoniaca non è tossica, utilizzata per diversi prodotti dolciari

Pensate che la Paneangeli vende l’ammoniaca in polvere per la preparazione dei biscotti fatti in casa. Le accuse del giornale locale si presentano in tal caso infondate. Facciamo riferimento ad un ingrediente utilizzato da decenni per conferire ai biscotti la giusta friabilità e leggerezza.

L'ammoniaca non è tossica, utilizzata per diversi prodotti dolciari
L’ammoniaca non è tossica, utilizzata per diversi prodotti dolciari – TopDay

Lo stesso Dario Bressanini, chimico e divulgatore scientifico, ha chiarito in un recente articolo che l’ammoniaca non presenta alcun rischio per la nostra salute: “Il suo uso in cucina precede addirittura l’invenzione del cosiddetto lievito chimico, a base di bicarbonato di sodio” – ha poi concluso – “Non comporta alcun rischio per il consumatore”.