Carlo Cracco sotto accusa? | Questa volta ha esagerato con il costo

Il noto ex giudice di Master Chef Italia ha fatto infuriare il popolo del web. Carlo Cracco nuovamente sotto accusa, rispetto alla promozione di un suo prodotto gastronomico, eccessivamente costoso. Vediamo insieme i dettagli.

Lo chef pluristellato è divenuto nuovamente oggetto di polemiche da parte di diversi utenti social e web. In occasione delle feste natalizie, Carlo Cracco ha proposto la ricetta del suo Panettone: il prezzo è scioccante.

Carlo Cracco sotto accusa: la promozione di un suo prodotto gastronomico fa discutere
Carlo Cracco sotto accusa: la promozione di un suo prodotto gastronomico fa discutere (fonte: Instagram) TopDay

Attraverso i social network, lo chef ha comunicato al popolo del web l’uscita del suo nuovissimo Panettone artigianale – prodotto che sarà possibile acquistare presso il locale nella Galleria Vittorio Emanuele II a Milano. La ricetta prevede un prodotto a lievitazione naturale, arricchito da diversi ingredienti particolari quali uva sultanina, scorze di arancia e cedro, crema pasticcera, bacche di vaniglia, miele d’acacia, canditi ed infine uvetta marinata in bacche di vaniglia del Madagascar. Tutti questi ingredienti rendono il prodotto finale particolarmente pregiato, gustoso e soddisfacente. Eppure, diversi utenti web – una volta scoperto il costo del famoso Panettone artigianale gourmet di Carlo Cracco – hanno avuto inevitabilmente da ridire, soprattutto se pensiamo alla crisi economica che ha travolto il nostro Paese. A quel punto, è esplosa la polemica.

Carlo Cracco pubblicizza il suo Panettone, il costo è sconvolgente

Di fronte all’attuale crisi economica e alle conseguenti difficoltà patite da diverse famiglie italiane, la pubblicizzazione di un prodotto gastronomico dal prezzo così elevato ha fatto storcere il naso a diversi utenti web. In particolare, il Panettone artigianale offerto dallo chef costa precisamente 50 euro, 48 euro la variante alla frutta panciliegia. Considerando che generalmente un prodotto simile di pasticceria costa all’incirca 12-18 euro, è evidente quanto lo chef abbia forse esagerato nello scegliere il valore del proprio prodotto gastronomico. Eppure, non è la prima volta che Carlo Cracco diventa protagonista di diverse polemiche rispetto al prezzo eccessivamente elevato dei suoi prodotti.

Sul territorio nazionale esistono diversi locali associati a chef stellati quali Cannavacciuolo ad esempio, oppure Barbieri – eppure, più di una volta l’ex collega Carlo Cracco ha dovuto subire la gogna mediatica. Tempo addietro un cliente aveva pubblicato lo scontrino associato al semplice acquisto di una brioches ed un caffè, presso il rinomato bar protetto dalla Galleria Vittorio Emanuele II. Lo scontrino riportava una cifra esorbitante, se associata ad una semplice colazione. Di fronte alle polemiche, Carlo Cracco non ha mai proferito parola, rispondendo con religioso silenzio.

Lo chef nuovamente soggetto della gogna mediatica

Diverso tempo fa, Carlo Cracco era stato invitato da Le Iene per poter rilasciare un’intervista – gli inviati gli chiesero come un povero potesse accedere alla sua cucina di fronte ai prezzi sconvolgenti richiesti; a quel punto lo chef aveva sentenziato: “Credo che un povero abbia altri problemi”. La risposta aveva dato adito ulteriormente alle polemiche, soprattutto rispetto all’indifferenza del cuoco rispetto a tematiche così delicate. Fondamentalmente, in molti si sono resi conto che Carlo Cracco non prende proprio in considerazione determinate classi sociali.

Carlo Cracco pubblicizza il suo Panettone
Carlo Cracco pubblicizza il suo Panettone (fonte: Instagram) TopDay

La promozione del Panettone artigianale mostra ancora una volta il divario economico tra i benestanti e i cittadini più comuni. Benché, lo chef sia divenuto spesso oggetto di critiche, è bene ricordate che diversi cuochi pluristellati richiedono costi elevati per i propri prodotti: da Iginio Massari fino ad arrivare ad Antonino Cannavacciuolo, sicuramente non si gode della loro cucina con un budget al di sotto dei 40€.

Impostazioni privacy