Autovetture: sembra solo un dettaglio ma può salvarti la vita

Chiunque possieda un’autovettura, deve conoscere necessariamente determinate informazioni utili salvavita. Vediamo insieme i dettagli.

Il possesso di un’autovettura comporta sicuramente una serie di vantaggi, ma contempla allo stesso tempo il rispetto di regole e responsabilità. La cattiva manutenzione, così come uno scorretto approccio alla strada, possono trasformarsi in un pericolo per noi in primis, ma anche per gli altri. Pertanto, in questa sede esporremo uno degli aspetti da tenere in considerazione nel momento in cui si acquista un’autovettura (o qualsiasi mezzo di trasporto).

Autovetture, informazioni salvavita (Pexels)
Autovetture, informazioni salvavita (Pexels)

Facciamo riferimento agli pneumatici, strumenti necessari per il movimento della vettura, che tuttavia vengono spesso poco considerati. La manutenzione periodica di questi ultimi, non rappresenta un’inutile pratica mensile; si tratta al contrario di un vero e proprio accorgimento salvavita. Approfondiamo insieme l’argomento nel prossimo paragrafo.

Autovetture: pneumatici, informazioni salvavita!

Una delle fasi più importanti del processo di manutenzione delle autovetture, risiede sicuramente nel controllo periodico degli pneumatici – in particolare, in riferimento alla pressione. Questo aspetto infatti, influenza non solo la prestazione dell’autovettura, ma anche la stessa sicurezza del veicolo. Il gonfiaggio generalmente deve corrisponde all’incirca a 2 o 3 bar, valore che deve essere valutato a vettura fredda (occorre quindi aspettare qualche minuto prima di procedere con la misurazione). Tale controllo andrebbe effettuato una volta al mese, soprattutto in seguito a lunghi viaggi, soprattutto se comprendono tragitti su strada sterrata ed irregolare.

Autovetture, tutto quello che occorre sapere sugli pneumatici (Leaut)
Autovetture, tutto quello che occorre sapere sugli pneumatici (Leaut)

Esistono dei campanelli d’allarme rispetto ad una scorretta pressione dello pneumatico? Assolutamente sì. In particolare, nell’eventualità in cui la gomma risultasse sgonfia, è possibile notare un danneggiamento progressivo del battistrada e dello stesso copertone. Queste due anomalie inoltre provocano un maggior dispendio di carburante, proprio perché la macchina fatica a mantenere la velocità su strada a causa della scarsa pressione degli pneumatici.

A questo punto, è necessario rivolgersi al proprio concessionario, il quale interverrà nel modo seguente: l’autovettura verrà fatta raffreddare, dopodiché utilizzerà un manometro a gas tarato per verificare la pressione dello pneumatico; confronterà quindi il PSI (Pounds Square Inch) con il valore riportato sul manuale dell’autovettura e provvederà aggiungendo pressione in base al valore indicato.