Reazione a catena: Marco Liorni confessa tutto quello che succede dietro le quinte 😱

Marco Liorni ha deciso di svelare tutta la verità sul dietro le quinte di Reazione a catena: scopriamo insieme la rivelazione incredibile.

Domenica 30 ottobre Marco Liorni saluterà i telespettatori di Reazione a catena per aprire il nuovo palinsesto autunnale; anche quest’anno il programma si è aggiudicato oltre il 30% di share, riuscendo a coinvolgere particolarmente il pubblico a casa. Tuttavia, oltre alla lode meritata, quest’anno il conduttore ha dovuto superare una serie di critiche pensati nate e diffuse sul web. In particolare, gli utenti non hanno apprezzato il format e le parole scelte dagli autori, considerate spesso al limite del possibile.

Marco Liorni svela tutta la verità su Reazione a catena (Corriere dello Sport)
Marco Liorni svela tutta la verità su Reazione a catena (Corriere dello Sport)

Oltre a questo, per la prima volta nella storia del programma, è arrivata persino l’accusa secondo cui la produzione favorirebbe un gruppo di campioni piuttosto che un altro. Di fronte a tutto questo, il conduttore ha deciso di fare chiarezza nel corso di un’intervista rilasciata alla rivista Tv Sorrisi e Canzoni. Vediamo insieme le dichiarazioni di Marco Liorni in merito alle critiche e alle illazioni del pubblico italiano.

Marco Liorni risponde alle critiche: tutta la verità sul programma

Come abbiamo anticipato, recentemente Marco Liorni ha rilasciato una lunga intervista per Tv Sorrisi e Canzoni; occasione in cui il conduttore ha potuto raccontare qualche aneddoto del dietro le quinte; oltre che affrontare ovviamente l’argomento relativo alle critiche e accuse del web.

Rispetto al primo tema, Liorni ha ammesso di aver protetto spesso i partecipanti dall’ira e sarcasmo degli utenti social. In particolare, è capitato che un concorrente sbagliasse la vocale di fuga (doppio senso facilmente intuibile), per cui il conduttore ha deciso insieme alla produzione di tagliare la scena dalla puntata.

Marco Liorni risponde alle critiche (Libero)
Marco Liorni risponde alle critiche (Libero)

Sostanzialmente, gli aneddoti raccontati hanno avuto un unico scopo: difendere la produzione e gli autori da chi ritiene che si attuino favoritismi e prove di intelligenza eccessivamente difficili. A questo proposito, Marco Liorni ha chiarito: “C’è un notaio che ha già tutto scritto prima della puntata, nessuno si può avvantaggiare” – ed ha poi concluso – “Del resto ci sono in palio soldi pubblici e bisogna essere attenti”.

Insomma, Liorni ha specificato che non esistono favoritismi, sottolineando inoltre che gli autori non hanno alcuna intenzione di mettere in difficoltà i concorrenti. Si tratta in ogni caso di una competizione, pertanto il premio deve essere consegnato sulla base di un merito effettivo.