Tragedia familiare a Brescia: uccide il marito sotto gli occhi del figlio

Una lite sfociata in tragedia. Una donna ha accoltellato il marito sotto gli occhi del figlio di 15 anni.

Il dramma è avvenuto a Nuvolento, in provincia di Brescia. A chiamare i soccorsi è stato il figlio adolescente  ma per il padre non c’è stato nulla da fare.

Accoltella il marito
La donna ha ucciso il marito sotto gli occhi del figlio/ Topday

Una lite familiare sfociata in omicidio. Una donna ha afferrato un coltello e ha ucciso il coniuge nella loro abitazione di Nuvolento, in provincia di Brescia. L’orrore si è consumato sotto gli occhi del figlio di 15 anni. La vittima è  Romano Fagoni, di 59 anni, ucciso dalla moglie Raffaella Ragnoli, di anni 56. E’ stato il figlio adolescente a chiamare i soccorsi, ma quando sono arrivati il padre era già morto. Da quanto  emerso, l’omicidio sarebbe maturato in un contesto familiare difficile, con problemi economici e con l’anziana madre della vittima da accudire.
La vittima, Romano Fagoni,  era un ex operaio da qualche tempo disoccupato. La moglie Raffaella Ragnoli, casalinga, nella notte tra sabato 28 e domenica 29 gennaio è stata arrestata dai Carabinieri su disposizione del pubblico ministero di turno. Dalle prime informazioni sembra che la coppia abbia avuto un’accesa discussione all’ora di cena, e non sarebbe stata la prima, anche se non risulterebbero denunce in passato per maltrattamenti o per violenze di altro tipo.

Tragedia familiare nel Bresciano

Accoltella marito
I due coniugi/ Topday

Al culmine del litigio  la donna avrebbe afferrato un coltello da cucina colpendo il marito alla gola. Quando i soccorsi – chiamati dal figlio 15enne che aveva assistito a tutta la scena –  sono arrivati l’uomo era già morto.
La coppia ha anche un’altra figlia, ormai maggiorenne, che non vive con loro nella casa nel centro storico del paese in cui è avvenuto l’omicidio. Le tragedie familiari sono purtroppo molto più frequenti di quanto si possa pensare e a farne le spese, molto spesso, sono proprio i figli. Solo qualche giorno fa una ragazza di 32 anni, mamma di tre bambini, ha ucciso due dei suoi tre figli e ha poi tentato, a sua volta, di togliersi la vita. Il terzo bambino, un neonato di pochi mesi, è ricoverato in gravi condizioni. La giovane madre era affetta da una grave forma di depressione post partum di cui nessuno si era mai accorto.

Fonte: Repubblica, Today

 

Gestione cookie